Eventi

7 RAPPORTO INAIL: pi del 50% dei manuali di istruzioni sono "NON CONFORMI"

Il 12 dicembre 2013 nel convegno biennale organizzato dall'INAIL in collaborazione con Assolombarda è stato presentato il "7° Rapporto sull'attività di sorveglianza del mercato ai sensi del D.Lgs. 17/2010 per i prodotti rientranti nel campo di applicazione della Direttiva Macchine".

 

Trattasi di un documento poco conosciuto ma molto importante che raccoglie ed espone in modo sistematico l'esame delle risultanze dell' Accertamento Tecnico effettuato dall'INAIL su delega del Ministero dello Sviluppo Economico, in base al comma 2 dell'art.6 del D.Lgs. 17/2010.

Una vera e propria "banca dati" frutto della sinergia che coinvolge i soggetti istituzionali (ASL, ARPA, DPL, INAIL) impegnati a vario titolo nella filiera della sorveglianza del mercato e nell'attività di controllo della conformità a requisiti essenziali di sicurezza (RES) delle macchine riportati nell'allegato I della direttiva macchine 98/37/CEE e 2006/42/CE.

Nel rapporto vengono presi in esame i dati relativi alle 3023 segnalazioni di presunta non conformità pervenute al Ministero dello Sviluppo Economico al 30 giugno 2013.

Dopo aver effettuato gli accertamenti tecnici su 2061 segnalazioni le Autorità hanno concluso la procedura di sorveglianza del mercato esprimendo un parere (Conforme, non conforme, resa conforme). Per le restanti segnalazioni, l'iter, seppure attivato, risulta ancora in corso di definizione, per cui non è possibile definire un esito rispetto a quanto evidenziato nelle relative segnalazioni.

Per i comunicatori tecnici è interessante analizzare il paragrafo 1.3.2 "I dati per gruppi di requisiti essenziali di sicurezza e di tutela della salute (RES)".

Infatti essendo il "Manuale di Istruzioni" un requisito essenziale di sicurezza (come definito al par.1.7 dell'All.I della direttiva macchine 2006/42/CE)si può notare come il gruppo di RES al quale appartiene (Segnalazioni, marcatura, istruzioni) abbia totalizzato un numero consistente di accertamenti risultati non conformi: ben n.1001 non conformità che rapportate alle n. 2061 macchine accertate rappresentano circa il 49%.

Gli addetti ai lavori ben sanno che questo dato pur riferendosi ad un numero limitato di macchine analizzate secondo i requisiti della vecchia direttiva macchine 98/37/CE, purtroppo rispecchia la realtà; ovvero attesta che la maggior parte della documentazione tecnica (Manuali di istruzioni, dichiarazioni, marcature e segnaletica) che accompagna le macchine e i prodotti non è conforme, sicuramente oltre il valore del 49%.

Oltre alle più comuni lacune grafico-redazionali che rendono illeggibili e incomprensibili le informazioni in essi contenute, il più delle volte mancano i "requisiti cogenti" previsti dalla direttiva (crf. Punto 1.7.4 e seguenti dell'All.I della direttiva macchine 2006/42/CE) necessari a garantire la conformità del Manuale di Istruzioni e proprio perché RES, anche la conformità della macchina stessa.

Questo dato è allarmante se pensiamo che il Manuale di Istruzioni assieme al Fascicolo Tecnico, di cui è parte integrante, rappresenta l'unico elemento difensivo in caso di eventuali procedimenti giudiziari e la sua non conformità espone il fabbricante alla conseguente applicazione del regime sanzionatorio previsto dall' art. 15 del D.Lgs. 27 gennaio 2010, n.17.

Ritornando al "Rapporto" non possiamo che ringraziare le Autorità competenti per la messa a disposizione di questo strumento, consapevoli che per tutte le parti coinvolte resta ancora molto lavoro da fare: prevenzione, cultura della sicurezza, formazione, competenze e conoscenze.

I comunicatori tecnici, che da sempre sono coinvolti in prima persona nella redazione della documentazione tecnica, possono fare la loro parte offrendo dei servizi sempre più qualificati e soprattutto informando e sensibilizzando con determinazione i fabbricanti.

Qualcuno diceva: "Scrivi quello che fai e fai quello che scrivi...e quando hai deciso di farlo ricordati che c'è un solo modo per farlo bene...e tu sai qual è!"

Paolo Tobaldo (referente Comitato Norme e Direttive Com&Tec)

Link per scaricare il 7° Rapporto INAIL